7 febbraio 2009

Mamma ho perso la nanna!

Tragedia!
Luigi ha perso la sua "nanna".
(Per chi non è pratico, la nanna è uno di "quegli oggetti che Winnicott chiama oggetti transizionali: bambole coperte, pupazzi che i bambini tendono a portare sempre con sé per trovare quella maggior sicurezza che farà da fondamenta per i rapporti affettivi che stabilirà nel futuro". Potete capire la portata della tragedia.)

Nel caso di Luigi si trattava di una chiccosissima copertina da culla in cachemire, regalata dalla zia Giò e acquistata nientemeno che nei prestigiosi magazzini Harrods.
Insomma, un pezzo davvero unico.

Non sappiamo come sia potuto accadere, di fatto lo smarrimento (fisco e morale) era prevedibile, visto la morbosità del rapporto che Luigi aveva sviluppato con la sua nanna: proprio come il peanuts Linus era arrivato a portarsela in giro anche fuori casa.

Durante un trasferimento a casa dei nonni è accaduto il fattaccio: la nanna si è letteralmente smaterializzata. A nulla sono valse le ricerche di mia madre, di Cesare, del nonno e mie. Nessuna traccia della copertina. L'ipotesi è che sia volata fuori dal terrazzo (complice Luigi stesso) e che qualcuno se la sia portata via.

Le due notti successive sono state impegnative. Non c'è stato verso di infilare nel lettino nessun sostituto. Neanche il buio confondeva l'inconsolabile e ogni copertina o sciarpa finiva diretta sul pavimento tra pianti e urla.
La terza notte è andata meglio, Luigi ha dormito abbarbicato al cuscino.
Ieri sera, con nostro sollievo, ha preso una vecchia sciarpa ereditata dalla cuginetta, infletrita dai molti lavaggi - ma rigorosamente in cachemire - e ce l'ha presentata con nonchalanche: "Nanna!".
Che dire: sta proprio diventando un ometto!

3 commenti:

Massimiliano Serra ha detto...

Siete un po' sprovveduti... il nanna di Paola (ormai ridotto a brandelli) viaggia con rigidissime procedure di sicurezza e controllo che garantiscono la sua incolumità e ... il nostro sonno!

littleelo ha detto...

passami il protocollo, vedremo di applicarlo con questa nuova nanna!

SABINA ha detto...

noi non abbiamo un "nanna"... anzi probabilmente l'oggetto transizionale di gabriele sono io! paradosso eh? :)

volevo presentarmi, eccomi qui! a presto...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...